I nostri corsi

 

Materie principali
Canto e repertorio Jazz Lucia Garsia, Carmen Avellone
Flauto Lavinia Garlisi
Flauto Jazz Marcello Santaluna
Sassofoni Claudio Giambruno
Tromba Domenico Riina, Giovanni Calderone
Trombone Salvatore Pizzurro
Chitarra classica Luca Luzzo
Chitarra Jazz e Contemporanea Mimmo La Mantia, Lorenzo Colella
Chitarra rock Massimo Avellone
Dizione e Fonetica Marco Girgenti Meli
Contrabbasso Giuseppe Costa
Pianoforte Bepi Garsia
Pianoforte jazz Giovanni Conte, Diego Spitaleri, Paolo Passalacqua,
Percussioni Carmelo Graceffa
Basso elettrico Giuseppe Costa
Batteria Gianpaolo Terranova, Giuseppe Madonia

 

Materie complementari
Solfeggio, Ear Training e Armonia Aoldo Oliveri, Giuseppe Costa, Giovanni Calderone
Storia e ascolto guidato del jazz e della musica del ‘900 Luigi Razete
Laboratorio di solfeggio e propedeutica musicale Lavinia Garlisi

 

Laboratori Collettivi
Musica d’insieme Vito Giordano, Giuseppe Costa, Diego Spitaleri, Giovanni Calderone, Aldo Oliveri
Esercitazioni orchestrali, corali e tecnica dell’improvvisazione Vito Giordano, Diego Spitaleri
Composizione e arrangiamento Domenico Riina
Ear Training, Solfeggio cantato, e armonia Vito Giordano
Assistenti di laboratorio Giuseppe Preiti, Giovanni Conte, Francesco Leo
Materie Docenti
Canto Jazz Lucia Garsia, Carmen Avellone
Tromba Jazz Vito Giordano, Fabio Riina, Giovanni Calderone
Sassofoni Jazz Claudio Giambruno
Trombone Jazz Salvatore Pizzurro
Piano Jazz Diego Spitalieri, Giovanni Conte
Chitarra Jazz Mimmo La Mantia, Lorenzo Colella
Contrabbasso Jazz e Basso elettrico Giuseppe Costa
Batteria e Percussioni Jazz Gian Paolo Terranova
Teoria e sofeggio ritmico e cantato Giuseppe Costa, Salvatore Pizzurro
Storia della musica e storia del Jazz Gigi Razete
Pianoforte complementare Diego Spitalieri, Giovanni Conte
Orchestraz. e composizione Jazz e Orchestra Jazz Domenico Riina
Musica d’insieme e tecnica d’improvvisazione Vito Giordano
Lingua straniera Carmen Avellone

Destinazione

I corsi base sono aperti a tutti senza limite di età e di istruzione. Per frequentare i corsi non è necessaria una preparazione musicale specifica.

Informazioni e norme iscrizione Scuola popolare di musica corso base

CORSI BASE

Prevedono lo studio di tre materie musicali obbligatorie e la frequenza di tre ore settimanali secondo il seguente pacchetto:

Strumento : materia principale microcollettiva (un’ora settimanale);

Canto: Repertorio Jazz e tecnica vocale

Solfeggio ed ear training:materia complementare collettiva ( un’ora settimanale)

Ascolto guidato e storia della musica del 900:materia complementare collettiva (un’ora settimanale)

Laboratori: L’ adesione ai laboratori nei corsi base è a libera scelta dell’allievo. Ciascun allievo dietro suggerimento e valutazione dell’insegnante di strumento può frequentare uno o più laboratori facoltativi in aggiunta alle materie del pacchetto.

Il piano di studi dei corsi base è scandito in tre livelli. Sulla base di semplici test di ingresso, che si svolgeranno sotto la cura dell’insegnante della materia prescelta dall’allievo quest’ultimo verrà assegnato a uno dei tre livelli.

A termine dell’anno scolastico, potrà avvenire il passaggio di livello che sarà determinato dal possesso dell’allievo, di requisiti che sono illustrati nei programmi delle varie materie di studio.Il passaggio da un livello inferiore a quello successivo non avviene per anzianità di frequenza, ma in base alle abilità maturate.

Al termine del ciclo di studio, e completato il programma dalla scuola, all’allievo verrà rilasciato un attestato di frequenza che certifica le abilità musicali raggiunte.

CORSI BASE SPERIMENTALI

Prevedono lo studio di tre materie musicali obbligatorie e la frequenza di tre ore settimanali secondo il seguente pacchetto:

Strumento : materia principale microcollettiva (un’ora settimanale)

Solfeggio ed ear training:materia complementare collettiva ( un’ora settimanale)

Ascolto guidato e storia della musica del 900:materia complementare collettiva (un’ora settimanale)

Laboratori: L’ adesione ai laboratori nei corsi base è a libera scelta dell’allievo. Ciascun allievo dietro suggerimento e valutazione dell’insegnante di strumento può frequentare uno o più laboratori facoltativi in aggiunta alle materie del pacchetto.

Il piano di studi dei corsi base è scandito in tre livelli. Sulla base di semplici test di ingresso, che si svolgeranno sotto la cura dell’insegnante della materia prescelta dall’allievo quest’ultimo verrà assegnato a uno dei tre livelli.

A termine dell’anno scolastico, potrà avvenire il passaggio di livello che sarà determinato dal possesso dell’allievo, di requisiti che sono illustrati nei programmi delle varie materie di studio.Il passaggio da un livello inferiore a quello successivo non avviene per anzianità di frequenza, ma in base alle abilità maturate.

Al termine del ciclo di studio, e completato il programma dalla scuola, all’allievo verrà rilasciato un attestato di frequenza che certifica le abilità musicali raggiunte.

Programmi materie

Materie principali

Canto e tecnica vocale
Flauto
Tromba
Chitarra jazz
Pianoforte
Pianoforte jazz
Fisarmonica
Strumenti a tastiera e computer music
Basso elettrico
Batteria

Materie complementari

Teoria, solfeggio, ear training e armonia
Storia e ascolto guidato del jazz e della musica del ‘900

Laboratori collettivi

Laboratori collettivi PDF Musica d’insieme (per strumentisti e cantanti)
Esercitazioni orchestrali
Esercitazioni corali
Tecnica dell’improvvisazione

Destinazione

I corsi professionali sono indirizzati a tutti coloro che hanno già conseguito i contenuti previsti dal corso base o che sono in possesso di specifiche abilità musicali che verranno valutate attraverso un breve test d’ingresso.

PIANO DIDATTICO

I corsi professionali prevedono lo studio delle seguenti materie musicali obbligatorie per un totale di sei ore settimanali e secondo il seguente pacchetto:

Strumento : materia principale individuale (due ore settimanali);

Solfeggio ed ear training: materia complementare micro – collettiva (massimo quattro persone per classe, un’ora settimanale)

Ascolto guidato e storia della musica del 900: materia complementare collettiva (un’ora settimanale)

Musica d’insieme: materia collettiva (un’ora settimanale)

Armonia, Jazz e tecnica dell’improvvisazione: materia collettiva (un’ora settimanale)

Laboratori opzionali: Laboratori orchestrali Arrangiamento e orchestrazione jazz

Il piano di studi dei corsi professionali è scandito in tre livelli. Sulla base di test di ingresso, che si svolgeranno sotto la cura dell’insegnante della materia prescelta dall’allievo, quest’ ultimo verrà assegnato a uno dei tre livelli.

Al termine dell’anno scolastico, potrà avvenire il passaggio di livello che sarà determinato dal possesso dell’allievo, di requisiti che sono illustrati nei programmi delle varie materie di studio. Il passaggio da un livello inferiore a quello successivo non avviene per anzianità di frequenza, ma in base alle abilità maturate.

Al termine del ciclo di studio, e completato il programma dalla scuola, all’allievo verrà rilasciato un attestato di frequenza che certifica le abilità musicali raggiunte.

Programmi materie

Materie principali

Canto e tecnica vocale
Sassofoni
Tromba
Chitarra
Chitarra Jazz
Pianoforte
Pianoforte Jazz
Fisarmonica
Basso elettrico
Batteria

Materie Complementari

Teoria, solfeggio, ear training e armonia
Storia e ascolto guidato del jazz e della musica del ‘900

Laboratori collettivi

Musica d’insieme (per strumentisti e cantanti)
Esercitazioni orchestrali
Tecnica dell’improvvisazione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi