Antonino (Ninni) Pedone

Clarinettista, sassofonista, compositore e arrangiatore, consegue il diploma di clarinetto 10/10 nel 1982, presso il Conservatorio di Palermo. dal 1989 è Docente di Ruolo nella scuola media.
Socio fondatore dell’ “Orchestra Jazz Siciliana” di Palermo, ha svolto un’intensa attività concertistica dal 1984 ad oggi, sotto la guida dei più prestigiosi direttori d’orchestra (Gil Evans, Francy Boland, Bob Brookmeyer, Carla Bley, Mel Lewis, Bob Wilber, Gunther Schuller, Giorgio Gaslini, Bruno Canfora, Toshiko Akiyoshi, Sam Rivers, Ernie Wilkins, Archie Shepp, Paul Jeffrey, ecc…).nel 1988, al Festival Internazionale del Jazz di Sanremo;

  • nel marzo 1989, ad una tournée in Cecoslovacchia partecipando anche a programmi della rete televisiva nazionale;
  • nel mese di aprile, sotto la direzione di Bob Wilber, alla prima nazionale della ” Queen’s Suite” di Duke Ellington, e nel mese di maggio dello stesso anno ha inciso il suo primo album, “Orchestra Jazz Siciliana plays the music of Carla Bley”, sotto la direzione di C. Bley (per l’etichetta statunitense Xtrawatt/4- ECM);
  • nel 1990 alla “Rassegna Internazionale della Soul Music” di Palermo, accompagnando cantanti americane quali Vesta Williams, Cheryl Barnes, Marlena Shaw;
  • nel 1991, alla prima europea, “Epitaph” di Charles Mingus, sotto la direzione di Gunther Schuller;
  • al film di Michael Cimino Il Siciliano”;
  • nel 1992, ad un concerto di Nathalie Cole, e nello stesso anno vari concerti sotto la direzione di Giorgio Gaslini;
  • nel 1994, alla rassegna “Suoni del Novecento, promossa dall’E. A. Teatro Massimo, di Palermo; e nello stesso anno ad una trasmissione dal Teatro-Greco di Tindari, in mondovisione diretta per la Rai Radiotelevisione Italiana;
  • nel 1995, a vari concerti diretti da Clark Terry, Pete Rugolo, Lester Bowie;
  • nel 1996, su invito della Società Italiana per lo Studio della musica Afroamericana, ad una esecuzione in prima mondiale, dal vivo, della suite “Porgy and Bess”, diretta da Gunther Schuller;
  • negli ultimi ad una intensa attività concertistica, in vari centri dell’isola, sotto la direzione di Ignazio Garsia, accompagnando artisti quali Diane Schuur, Bob Mintzer, Bill Russo, Arturo Sandoval, ecc…
  • 2003 suonando con Patti Austin e il batterista Gregg Field al teatro di Verdura (Palermo).
    Al Teatro Massimo di Palermo sempre nello stesso anno con Diane Reeves e con Gregory Hutchinson alla batteria, Ruben Rodgers al contrabbasso e Pete Martin al pianoforte.
  • Nel 2003 ha partecipato al tour della Joe Castellano Blues Big Band suonando con il vocalist Gordon Metz, il reverendo Lee Brown, Bobby Johnson, Hariett Lewis e ha curato tutte le  orchestrazioni.
  • Nell’ Agosto 2004 ha scritto “I REMEMBER BILL” brano originale per orchestra di fiati premiato al terzo posto al 7^ Concorso Internazionale di Composizione Originale per Banda “P. Pernice” Canicattini Bagni
  • Nel 2005  estate  concerto con Eumir Deodato al “Blue Brass” di Palermo.
  • Ha inoltre suonato con  Stefano D’anna, Mario Raja,   Carol Welsman.

Per la stagione concertistica 2006/07 della Associazione “The Brass Group” di Palermo
ha lavorato con:
Rachelle Ferrell, John Pizzarelli, Travis Sallivan, Biilly Childs, Martial Solal, Eliot Zigmund, Bill Moring.
Nel Febbraio 2007 su incarico della azienda “DONNAFUGATA”, ha curato vari arrangiamenti per orchestra jazz per la realizzazione del disco “MUSIC & WINE”.
Nel marzo 2007 su incarico dell’ “EAOSS” (Ente Autonomo Orchestra Sinfonica Siciliana)
Ha curato vari arrangiamenti per orchestra sinfonica e orchestra jazz per la realizzazione del progetto: “La Sicilia come non l’avete mai sentita”.
Dal 1997, ha lavorato a fianco di Sal Genovese, accompagnandolo in tournée siciliane e in vari spettacoli per la Rai Radiotelevisione Italiana.
Negli ultimi anni, ha conseguito il diploma di Musica Jazz, presso il Conservatorio di Palermo, sotto la guida del M°. I. Garsia dedicandosi maggiormente all’attività di arrangiatore/compositore.
Ha conseguito il titolo di “Direttore di Orchestra Jazz”, qualifica riconosciuta a livello europeo, studiando con docenti quali G. Schuller e Bill Russo.
Nell’agosto del 2001 ha partecipato al “14° Concorso Internazionale di Composizione e Arrangiamento per orchestra jazz” a Barga (Lucca) qualificandosi primo assoluto.
Ha diretto l’orchestra jazz degli allievi del conservatorio di Palermo.
Inoltre, ha diretto in molte occasioni l’Orchestra Jazz Siciliana, eseguendo brani da lui stesso arrangiati, ricevendo unanimi consensi dalla stampa italiana.
Ha fatto parte dell’orchestra del maestro Roberto Pregaddio con il quale ha svolto vari concerti nell’isola.
Nel 2006 ha arrangiato alcuni brani che sono stati eseguiti dall’ O.J.S. in occasione del “Premio Persefone” (Agrigento) dove era presente anche la RAI.

Inoltre su incarico della Fondazione “The Brass Group” nel giugno 2007, ha fatto parte della commissione per le “audizioni pubbliche per professori d’orchestra jazz”.

E sempre su incarico della Fondazione “The Brass Group” nel 2011 ha orchestrato e diretto per organico big band, il concerto per pianoforte e orchestra
“RHAPSODY IN BLUE” di G. Gershwin eseguito a Palermo in prima mondiale il 17/09/2011, riscontrando grandissimo successo di pubblico e di critica. Nel 2015 la Fondazione “The Brass Group” di Palermo lo ha nominato “Resident Composer”.

Nel 2017 ha curato il progetto “VIENI VIA CON ME” dagli arrangiamenti alla direzione fino alla realizzazione di un CD con Sal Pizzurro (voce e trombone solista) e Orchestra Jazz Siciliana.
A ottobre 2018 presso il Teatro Menotti di Milano ha diretto l’Orchestra eseguendo tutti i brani del progetto “Vieni via con me”.
Da alcuni anni si occupa della formazione e della crescita della banda musicale di Salemi, e per la quale ha composto numerosi brani per wind orchestra pubblicate dalle più prestigiose edizioni musicali: “Wicky”, “Scomegna”, “Allemanda”. E’ stato inserito nel libro: Compositori originali per banda: il ritratto italiano, edizioni Eufonia.

Molti suoi lavori si trovano presso il Catalogo del Polo BNCF Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Did you like this? Share it!

0 comments on “Antonino (Ninni) Pedone

Leave Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi