Centro Studi

Il Centro Studi “Brass Jazz Museum” della Fondazione The Brass Group svolge attività educative, divulgative e culturali promuovendo i linguaggi della musica del XX secolo e contemporanea, avendo in pregio il jazz.
Il Centro Studi fonda la propria identità nei Brass Archives (archivi sonori, musicali e fotografici), nella Brass Jazz Library (che raccoglie libri, riviste, vinili e cd) e nel Brass Digital Museum (itinerari museali indoor e outdoor, in corso di definizione); stimola e coordina le attività di due marchi editoriali, librario e musicale; promuove network con scuole, enti, aziende per lo sviluppo di progetti artistici e formativi rivolti a interlocutori di ogni età.
Il Centro Studi è diretto dal prof. Domenico Cogliandro.

La Brass Jazz Library

(Polo Bibliotecario di Palermo, prot. n.1494992/P del 13/10/2017)

è una biblioteca pubblica identitaria della Fondazione The Brass Group, e l’accreditamento OPAC/SBN del fondo bibliotecario (audioteca, emeroteca, biblioteca, archivi musicali e fotografici) hanno ridefinito la collocazione del patrimonio culturale del Brass, all’interno della piattaforma internazionale OPAC che è il catalogo informatizzato delle biblioteche del Sistema Bibliotecario Nazionale.
Questo rappresenta un significato “esistenziale” della biblioteca, in rete con le altre biblioteche italiane e internazionali, che va al di là della semplice catalogazione interna: infatti, ogni singolo record identificato e catalogato secondo il protocollo SBN viene collocato su una piattaforma online e riconoscibile da utenti remoti, dato che può essere richiesto (nelle forme della digitalizzazione), o prestato (laddove consentito), come accade in ogni biblioteca pubblica.

Per cercare i libri già catalogati (aggiornamento 06/01/2020) cliccare su: Libr@rsi comune di Palermo

L’archivio musicale della Fondazione The Brass Group

si compone di tre sezioni distinte, ma inserite e catalogate all’interno del patrimonio della Brass Jazz Library:

  • partiture d’orchestra
  • concerti originali digitalizzati
  • supporti sonori.

Le partiture d’orchestra sono il patrimonio originale e identitificativo della Fondazione e derivano dai concerti d’orchestra realizzati nel tempo fino ad oggi, con arrangiamenti originali di standard e brani inediti.
Alcune partiture sono già state collocate su OPAC ed è in corso la digitalizzazione completa del materiale cartaceo esistente.
I concerti (che aumentano via via, in virtù delle registrazioni a noi contemporanee) sono il risultato di un lavoro di digitalizzazione di nastri magnetici che contengono concerti originali che vanno dagli anni ’70 alla fine degli anni ’90, le registrazioni successive sono già su supporto digitale.
Su prenotazione è possibile l’ascolto dei singoli concerti, sui quali si sta continuando a lavorare in termini di identificazione di brani, tracce sonore inedite, qualità dell’audio. I supporti sonori sono quelle registrazioni contenute su vinili, audiocassette, cd e dvd, che già sono state catalogati e sono disponibili alla fruizione da parte degli utenti.

Qui, due tracce tratte dai concerti originali:

Dexter Gordon

Gil Evans

L’archivio fotografico della Fondazione The Brass Group

nasce dalla necessità di raccogliere organicamente le testimonianze legate alla narrazione fotografica degli eventi jazz a Palermo che la Fondazione ha ospitato dal 1974 ad oggi.
L’avvio è stato dato dal fondo Luigi Giuliana, uno dei soci fondatori del Brass Group. A questo si sono aggiunti altri due fondi fotografici: quello di Lucio Forte e di Arturo Di Vita (quest’ultimo, attuale fotografo “di scena” delle manifestazioni del Brass Group).

Dal 2019 l’Archivio Fotografico fa parte della rete di archivi italiani accreditati dal MIBACT e inseriti nella piattaforma gestita da Camera (TO).

Per accedere ai fondi dell’archivio del Brass cliccare su: Censimento Fotografia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi